del “Divino Sognar”

Ieri, domenica, come da tradizione qui in Veneto, si è svolta la manifestazione annuale Cantine Aperte, uno dei più importanti eventi in Italia che vede protagonisti il vino e il territorio e dedicato ad appassionati e intenditori che vogliono conoscere il vino attraverso i suoi luoghi di produzione e la sua gente.
Nell’ultima domenica di maggio, circa mille aziende aprono le loro porte a tantissimi enoturisti interessati a vivere un’esperienza diretta in cantina. Un evento che, grazie suo al successo crescente, spinge ogni anno sempre più visitatori a scoprire le cantine in tutte le stagioni.
La manifestazione celebra quest’anno la ventesima edizione intitolata “Divino Sognar“, un tema legato all’immaginazione, al piacere e alla bellezza evocati dalla bontà che solo il buon vino possiede, che permette ai nostri sensi di attraversare una terra di meravigliosi sogni.
Per noi è un appuntamento fisso da anni, un motivo in più per trovarsi con gli amici, assaporando dell’ottimo vino e cibo in compagnia, immersi nel meraviglioso panorama dei nostri Colli Euganei!
Ormai per quest’anno è andata, ma per l’avvenire, se non ci siete mai stati, vi consiglio di cuore di farci una capatina.
Visitare le antiche cantine (ma anche quelle moderne), i borghi animati di cibo e vino, musica dal vivo, visite ai vigneti, degustazioni in cantina, wine safari e passeggiate all’aria aperta. Ma anche arte, cultura e poesia.
(Informazioni tratte dal sito movimentoturismovino, sul quale si possono trovare tutte le dritte per questa manifestazione ed altre)
P.S. Lo so che non me l’ha ordinato il medico, ma girare di cantina in cantina con un piede e una caviglia malandati… ohi ohi! Ieri sera vedevo le stelle, e non solo per il vino! 🙂
Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Chiudi il menu